Protocolli d'intesa

Una variegata realtà presente nei territori delle Vie Tiburtina e Collatina ha dato luogo, negli anni, ad una serie di attività culturali di salvaguardia dei beni archeologici e ambientali del territorio. L'ampio apprezzamento delle diverse realizzazioni avuto dai cittadini romani e dagli enti locali ha portato a motivare la scelta di rendere più incisivo l'impegno dei diversi soggetti aderenti con la condivisione e la sottoscrizione di un protocollo.

Con il presente atto i sottoelencati istituti scolastici intendono realizzare un coordinamento di diversi soggetti   denominato

RETE TIBURTINA COLLATINA

La Rete ha lo scopo principale di promuovere iniziative di scoperta e/o salvaguardia del patrimonio archeologico, artistico, storico, ambientale e dell' identità culturale dei territori del III, V, VII Municipio del Comune di Roma limitrofi alle Vie consolari Tiburtina e Collatina, partendo da quanto potranno ricercare gli istituti scolastici presenti.

 

 Sono da essa assunte quali finalità:

  • Riqualificazione del territorio della periferia urbana.
  • Collegamento delle diverse realtà territoriali sociali, politiche e culturali.
  • Mantenimento di vigile e attiva partecipazione delle scuole su un progetto comune.
  • Stimolo allo spirito di appartenenza al proprio territorio urbano.
  • Le sue attività sono comprese all'interno del progetto "La scuola adotta un monumento", promosso dall' Assessorato Politiche educative e scolastiche e dall'Assessorato alle Politiche culturali del Comune di Roma.
  • La Rete per realizzare le attività, annualmente, predisporrà un programma di iniziative, cercando principalmente di porle in esserenelle giornate coincidenti o contigue al Natale di Roma. Ne valuterà anche i costi e i possibili finanziamenti
  • L' organismo di direzione della Rete prende il nome di "Coordinamento di Rete" ed è costituito dai rappresentanti di tutti gli Istituti aderenti, nella misura di un rappresentante per Istituto. Ad esso spetta prendere tutte le principali decisioni sulle attività della Rete.
  • Gli Enti, al fine di gestire l'attività economica della Rete, stabiliscono di nominare l'Ist. Scolastico I.C.S. "Giorgio Per lasca" - Via Ramiro Fabiani - Roma, quale "Capofila della Rete" e nella figura del Dirigente pro tempore il suo Rappresentante Legale.

Per gestire la realizzazione delle attività nei periodi tra le riunioni, il Coordinamento nomina ogni due anni:

  • Un Coordinatore
  • Un Responsabile dei rapporti esterni
  • Un Responsabile attività archeobus
  • Un Responsabile manifestazioni

Questi 4 costituiscono il "Direttivo della Rete". Ad essi si affianca, in tutte le riunioni, il Dirigente dell‘ Istituto Capofila della Rete.

Spetta al Coordinatore stabilire sede e orario delle riunioni del Coordinamento e del Direttivo. Di questo deve, inoltre, darne notizia agli Istituti.

  • In mancanza di convocazione da parte del Coordinatore, o in dissenso con esso, il Coordinamento di rete può essere autoconvocato dai rappresentanti di almeno un terzo degli Enti aderenti alla Rete. In questo caso sarà obbligo di darne comunicazione scritta al Coordinatore; il primo firmatario dell' autoconvocazione dovrà dare notizia di sede e orario della riunione a tutti gli aderenti alla Rete.
  • Anche il Direttivo si può autoconvocare, con la stessa prassi del Coordinamento, ma con la richiesta effettuata da parte di 2 componenti di esso.
  • Tutte le decisioni in tutte le riunioni, purché regolarmente convocate, sono prese a maggioranza dei presenti, i voti degli astenuti non entrano nel computo per stabilire la maggioranza. Di ogni riunione viene redatto verbale.
  • L'adesione di realtà scolastiche alla Rete, purché ne condividano le finalità, come espresse in questo protocollo d'intesa, è ammessa previo richiesta formale e approvazione del Coordinamento della Rete.
  • La Rete può stipulare accordi con altre realtà amministrative, associative, cooperative, istituzionali ecc. temporanei o duraturi al fine della realizzazione del programma.
  • La recessione di Istituti dalla Rete si realizza con l'ufficiale richiesta, inoltrata al Direttivo, il quale ne relazionerà alla prima riunione del Coordinamento.
  • Dopo lungo periodo di assenza alle attività e alle riunioni di Rete, o per grave inadempienza, il Direttivo potrà proporre al Coordinamento, per la definitiva decisione, la cancellazione di un Ente dalla Rete.
  • La Rete potrà instaurare rapporti di collaborazione temporanea con altri Enti, anche se non ad essa aderenti.

Elenco delle scuole che hanno sottoscritto il protocollo d'intesa, anno 2003 - 2004:

 

Ist. Comprensivo Giorgio Perlasca (capofila della Rete), Ist. Comprensivo Brasile, Scuola Media Lucio Lombardo Radice + sede Casalbertone, Scuola Media Alberto Sordi, Ist. Comprensivo Via Palombini, Ist. Comprensivo Borsi - Saffi, Ist. Comprensivo Falcone e Borsellino, I.T.I.S. G. Giorgi, I.P.I.A. S. Aleramo + sede P.Castaldi, Ist. Tecn. per il turismo  L.Bottardi.

 

Nuove adesioni:   2007/2008:  I.T.I.S A. Meucci; 2008/2009 I.C. Via di Casal Bianco

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.